Biografia

Originario di Viterbo ma residente a Orvieto, sposato, una figlia, Lavinia, Lando Maria Sileoni ha cominciato a fare il sindacalista a 17 anni, quando, dopo la morte prematura del padre, è entrato alla Banca del Cimino, a Viterbo.

Il suo percorso sindacale si è sviluppato interamente in FABI (Federazione Autonoma Bancari Italiani), il maggiore sindacato del credito.

Subito iscritto alla FABI, è stato quindi segretario coordinatore provinciale di Viterbo, ha fatto parte del Comitato Direttivo Centrale, della Segreteria nazionale e nel 2007 è diventato segretario generale aggiunto.

Sempre per la FABI, ha inoltre ricoperto i ruoli di coordinatore sindacale nazionale del Credito Agrario Bresciano e del Banco di Brescia (poi Banca Lombarda).

Dal 1990 al 1995 è stato Consigliere Comunale con delega allo Sport del Comune di Viterbo, risultando il primo degli eletti con oltre 1300 preferenze.

In questi cinque anni si è distinto per la concretezza delle sue iniziative, ampliando e ristrutturando lo stadio comunale “Enrico Rocchi” di Viterbo, realizzando il Palazzetto dello Sport, riammodernando le strutture sportive di atletica leggera e quelle del rugby, sviluppando una politica di miglioramento dell’impiantistica sportiva della città.

Dal 1993 al 1995 è stato presidente della società sportiva “Paradiso Calcio” che, sotto la sua guida, ha conseguito 3 titoli italiani nelle categorie Giovanissimi  e Allievi nazionali.

Dal 1990 al 1993 è stato direttore generale della Viterbese Calcio, contribuendo alla promozione della squadra in serie C, nel settore professionistico.

Dal 1990 al 1992 ha organizzato una rassegna musicale dedicata a gruppi rock emergenti; la rassegna, denominata “Immersione Rock”, richiamò vasto pubblico e un importante consenso di critica a livello nazionale.

Dal 1990 al 1996 è stato Presidente del Centro Agroalimentare della provincia di Viterbo.

Nel 1994 ha fondato il circolo culturale “Walter Tobagi”, dando impulso a numerose iniziative culturali e sociali.

Nel 1980 ha fondato, insieme ad alcuni amici, una delle prime radio private italiane, “Radio Lupo Solitario”, che, oltre a trasmettere musica 24 ore su 24, proponeva interessanti rubriche di approfondimento di temi sociali e culturali, riscuotendo un notevole successo di ascolti.

Dal 1990 al 1992 membro della Commissione Tributaria e dal 1993 al 1995 capogruppo al Comune di Viterbo del PSI.

Negli anni 1997-’98-’99 ha ottenuto diversi riconoscimenti dall’Unicef per numerose iniziative realizzate a sostegno della fondazione umanitaria.

Giornalista pubblicista, ha collaborato per diversi anni con i quotidiani nazionali “Il Messaggero” e “Il Tempo”.

Dal 2000 ha rivestito il ruolo di Responsabile Comunicazione e Immagine della FABI, dando un forte impulso al rinnovamento del modo di comunicare del sindacato e rafforzandone la  visibilità sui media.

Nel 2010 è stato eletto Segretario generale della Federazione Autonoma Bancari Italiani con il 99% dei consensi, al Congresso nazionale di Roma.

Nel 2012, ha lanciato la prima web TV italiana interamente dedicata al mondo dei bancari, la “FABI TV”.

Al XXI Congresso Nazionale della FABI,  celebrato a marzo 2018, viene riconfermato Segretario Generale dell’Organizzazione,  con il 98,22% dei consensi.

La riconferma rappresenta per Sileoni il terzo mandato consecutivo, record storico per la FABI.

Copyright © 2011-2018 Lando Maria Sileoni. Tutti i diritti riservati