Articoli Correlati

3 Commenti

  1. 1

    HENIN PAOLO

    Per troppe, troppe volte, le trattative su “piani Industriali” e sui conseguenti “riconoscimento di esuberi” sono state viziate, fin dalla loro impostazione, dall’impossibilità di un reale paritetico accesso ai dati economici aziendali ed altri che poi pesantemente determinano gli esiti del confronto e i pesi degli accordi. Sembra sempre di trovarci di fronte ad un “recinto” inattaccabile e gelosamente difeso fino all’estremo da chi, da parte imprenditoriale, tanto parla e scrive di trasparenza nell’etica ma poi nemmeno vuol provare a cominciare a farla nella pratica!
    Battiamoci, Lando, perchè l’arma del “non dire tutto”, per lucrare vantaggi e nascondere privilegi intoccabili, a danno di Lavoratrici e Lavoratori, sia messa definitivamente al bando e tutto possa essere confrontato in negoziati “limpidi e lineari”!
    Avanti cosi!

    1. 1.1

      Lando Maria Sileoni

      Certo, Paolo, nel “recinto” li lasciamo liberi di interpretare il proprio ruolo. Noi, sul terreno del confronto, difenderemo convinti le nostre posizioni senza arretrare.

  2. 2

    Carmelo

    Lando puoi indicare quali potrebbero essere,,secondo te, le ipotesi piu’ limpide e lineari?
    E ‘ un problema che assilla la vita dei numerosi bancari che hanno superato o che si appprferstano a raggiungere i famigerati 55 anni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2011-2021 Lando Maria Sileoni. Tutti i diritti riservati